XXLink Party (Players)

xxlogo

 

Sabato 12 Aprile Link , via Fantoni 21, dalle h.23.00

Main Room:
-performance “Concerto per macchine da cucire in punto croce minore”
di e con Valeria Sacenti delle Giraffe + sound design by Mario Guida
-House Royale w. Mayo & Dj Pezzo /
-FAQ w. Dj Baffella + Iommi
special Guest  ANDREA BENEDETTI /
-STEREO w.Dj Peedoo + Jumbo /
ZEN w. Dani Zen
UNZIP Project

hosted by Alan Sellers ( The timeliners )

Sala Up.2
-Notte Vidal by Rigatier e Comper, Dj Mr.02. Dj Farrapo
-TOI w. Dj Ilo, PeakNick, dj Robert Passera.
Special guest DAVID LOVE CALO’
Church of Funk redux feat.Reverendo Mc Allan  coadiuvato dal fido Pakkia Kasal

Sala Up- 3
Drum and bass Arena w. Dj Cocco , Dj R del Mixtophonico lab,
Dj Afghan, Boulevard Crew, dj Spiko, Cab , MC ZUB, dj Matt (UK),
Alex Igno, dj Ferro, Mc Def, Urban

Sala Ext. 4
Hip-hop 3000 , Live and kickin . Roots and culture w.Soul Boy, Dj
Gabry + friends
special guest ESA ( El Presidente – Gente Guasta)

Immagini + video selezioni + graphic effects w. Vj Raster>Agapito di
Pilla, Saul Saguatti , Vj Mitch + Mediaweb video crew and friends

xxlink party (players)

La serata partirà sul palco della sala centrale con la performance “Concerto per macchine da cucire in punto croce minore” di e con Valeria Sacenti delle Giraffe sonorizzata da Mario Guida.

Apriranno le danze le labels House Royale di Mayo + Dj Pezzo e FAQ Dj Baffella + Iommi, che prepareranno la pista all’esibizione del ospite speciale, il producer romano Andrea Benedetti, storico traghettatore della techno made in Detroit in Italia con la sua Final Frontier Distribution. A seguire Dj Pedoo + Jumbo per Stereo, l’antesignano
venerdì break beat del Link condotto da Marco Gallerani, produttore in seguito di artisti del calibro di Santos e altri.

Ad epilogo Dani Zen di ZEN@Link, il famigerato mercoledì sera houseggiante di via Fioravanti 14, in cui esordirono al Link anche gli UNZIP Project (Marco & Toni) poi Shape e RoBot festival, che chiuderanno questa sala con le stesse sonorità di allora .

Nella sala superiore le ambientazioni di suoni saranno curate dalla mitica label lounge Notte Vidal by rigatier&cOmper presente come Dj Mr.02 a cui si affiancherà il semper Robert Passera e suadente Dj Farrapo.

Nello stesso ambito seguirà la label TOI con i funamboli del mixer Dj Ilo e Peak Nick co-resident del Plastic’o di Milano, a cui si alternerà l’ospite d’onore David Love Calò già maitre a mixer del Morphine, spazio di sperimentazione sonora del Cocoricò di Riccione.

Saranno previste incursioni sacrileghe di una rediviva Church of Funk in formazione redux a cura di
Reverendo Mc Allan e Pakkia Kasal.

L’attigua sala blu affidata alla prima ed unica roboante Drum and Bass Arena, dei primi fondatori di Dj Cocco, Dj R del Mixtophonico lab, Dj Afghan, accompagnati dagli amici Boulevard Crew e dj Matt (UK), oltre che dalle nuove leve dj Spiko, Cab , Dj Ferro, Alex Igno e Mc Def, tutti artisti del genere omonimo affermati a livello nazionale ed internazionale che hanno contributo negli anni a rendere unico il sound e le serate di quella arena con la A e la D’n’ B maiuscole.

Chiude la lista delle proposte presenti all’XX Party la street area esterna dove le labels ed i regaz di Hip-hop 3000, Live and Kickin, Roots and Culture capitanate del totemico Soul Boy e da Dj Gabry proporranno reggae, dub, funk e old school, per una lunga Rap mc battle, accompagnata da ballerini di break e freestyle di 9 to 5 (Nine to five), progetto formativo incentrato sull’intercultura hip hop in cui militano i migliori esponenti della scena b-boy locale.
L’ospite speciale qui sarà Esa (El Presidente – Gente Guasta) già leader degli OTR, storico gruppo dell’hip hop underground italiano.

Il tutto verrà scandito dalla conduzione dal presentatore italo-francese Alan Sellers sulle cui parole scorrerà una timeline didascalica di multi-visioni, immagini e brevi testi, con cui Vj Raster, ovvero il videomakers e regista Agapito di Pilla, dell’allora Media Web e l’artista visivo Saul Saguatti, oltre ai graphic designers che negli anni hanno contribuito a creare l’immaginario visivo del Link, aiuteranno il pubblico a seguire i flussi musicali e gli artisti dell’epoca.