XXLink / 1994-2014 - Ventennale del Link Bologna

xxlogo

 

Venerdì 11 Aprile 2014, esattamente dopo vent’anni dall’apertura del Link ricorre il ventennale  dello storico centro culturale di Bologna. XXLink è il nome che caratterizza l’avvio di una lunga programmazione che arriva fino a dicembre e inizia con due giorni di celebrazioni.

Link Project

Venerdì 11 si renderà omaggio allo spazio originario (oggi demolito) con una paint action in via Fioravanti 14, dove ora sorge il parcheggio della sede del Comune di Bologna in P.zza Liber Paradisus, seguito da una tavola rotonda con amministratori, funzionari e protagonisti testimoni di quel periodo, mentre sabato 12 aprile sarà il giorno del XXLink Party presso la nuova sede di via Fantoni 21, dove si cercherà di ricreare le atmosfere musicali e visive della prima epopea del Link.

Il Link Project aprì, infatti, le sue attività lunedì 11 aprile 1994 negli ex depositi delle Farmacie Comunali di via Fioravanti 14 a Bologna con il concerto avant-rock dei The Work di Tim Hodgkinson, già membro dei seminali Henry Cow. In quella sede rimase per dieci anni, fino al maggio 2004, quando venne trasferito nell’attuale sede in via Fantoni 21, in zona Caab, in un’area che da estrema periferia si trova ora al centro di profonde trasformazioni, con il progetto F.I.C.O./Eataly World.

Il Link Project è stato un centro media-culturale indipendente di respiro internazionale. Un luogo dove si dava spazio a concerti, live e dj act, performance teatrali, proiezioni e istallazioni audiovisive, letteratura e poesia e altre forme d’innovazione linguistica e stilistica – un vero e proprio centro multimediale che ha anticipato, nella sua programmazione e intenti, le più moderne concezioni dei festival multidisciplinari.

Il Link Project – e l’associazione culturale omonima – si sciolse nei primi mesi del 2001. Ad esso fece seguito una nuova associazione nominata LINK Associated, formata da una serie di altre associazioni, piccole cooperative e realtà imprenditoriali, che mantennero in vita il progetto, rimodulandolo anche in funzione delle caratteristiche della nuova sede e delle problematiche portate dal decentramento urbano.
Nel 2014, la ricorrenza del ventennale offre l’occasione per una riflessione generale sulla storia della produzione culturale della città degli ultimi due decenni, per avviare analisi e confronti sul passato, presente e possibili scenari futuri dell’environment culturale locale, in particolare in materia di iniziative rivolte al pubblico giovanile, in relazione con le realtà nazionali ed internazionali.